And the winner is...

And the winner is...

Tanta emozione mercoledì sera sul palco di The Hall, l’auditorium di H-FARM, ma altrettanti applausi di incoraggiamento dal pubblico. I 40 studenti delle classi M4 di H-International School (prima superiore nel sistema italiano) hanno presentato le prime 8 start-up nate dalla scuola internazionale di Ca’ Tron durante l’Acceleration Lab Demo Night.

Durante l’anno scolastico i ragazzi hanno infatti lavorato, divisi in 8 gruppi sotto la guida di 8 mentor di H-FARM, a 8 progetti a “vocazione sociale”: temi importanti, di sicuro non facili ma certamente di interesse umano. Il complesso delle ore (curricolari) che i ragazzi hanno dedicato a questi progetti si chiama Acceleration Lab, ed è inserito nel Piano dell’Offerta Formativa di H-International School Treviso per sviluppare nei ragazzi competenze e mindset imprenditoriali, di project e self management, di ricerca e comunicazione. Un’attività che, assieme alle Magic Hour, rientra in quello che chiamiamo “H-FARM Pathway” e che, poggiandosi sulla didattica IB, forma giovani menti “internationally-minded” e proiettate nel futuro.

L’Acceleration Lab, però, porta con sé anche un elemento di competizione, perché il gruppo che ha presentato il progetto più interessante si è infatti aggiudicato il “trattorino d’oro”, e un tour negli studi della World Disney Company di Milano. In giuria: Riccardo Donadon (Founder e CEO di H-FARM), Mauro Bordignon (Educational Group Coordinator delle H-International School) e Stefano Rossi (HR Manager di H-FARM). E quindi, cosa hanno presentato gli 8 gruppi?

Il gruppo di European Citizenship, per favorire il senso di appartenenza a un unico, grande, paese in tutti i ragazzi europei, ha progettato StarsHub, un’applicazione che mette in contatto tutti gli utenti, i quali possono dare consigli su cosa visitare nella loro zona e di carattere storico e artistico, offrire e cercare ospitalità, organizzare incontri. Il gruppo dell’Economic Citizenship, invece, si è concentrato sulla promozione di un consumo etico, collaborando con Fairtrade e proponendo l’utilizzo di prodotti a marchio Fairtrade in tutta H-FARM.

Il gruppo Immigrazione e Integrazione, dopo aver incontrato alcuni immigrati nei centri di ospitalità, ha proposto di avere alcuni di loro negli SparxCamp di H-FARM Education, mentre il gruppo Sport e Patrimonio ha pensato a come organizzare tornei sportivi in tutta H-FARM, assieme a escursioni e biciclettate sul fiume Sile. E al fiume Sile si collega anche il gruppo Climate Change, che ha pensato a un evento-itinerante lungo il fiume in collaborazione con Grow The Planet. Il gruppo Etica della Tecnologia ha ideato un video-game per sensibilizzare i ragazzi contro il cyber-bullismo, mentre i ragazzi dell’Agrifood ha riflettuto sulla poca disponibilità del cibo sul mondo e su come favorire tre start-up di H-FARM sul cibo.

E infine il gruppo vincitore, quello del Patrimonio Culturale. I ragazzi e il mentor, intervistando un barcarolo del Sile, hanno inventato un gioco da tavolo completo dall’inizio alla fine: si chiama Cooltour, e ha un po’ lo stesso funzionamento del celeberrimo Monopoli. Con il lancio dei dadi e la scelta delle carte, le pedine si spostano su una base rappresentante il fiume Sile, e vengono accompagnati in un viaggio sulla sua storia e le sue tradizioni. Hanno poi analizzato competitor e costi.... E messo il gioco sulla piattaforma di crowdfunding Indegogo.

Complimenti a tutti i ragazzi, pionieri dell’Acceleration Lab!