Frozen - riadattamento teatrale: scritto e diretto dai “Reception Rockets”

Frozen - riadattamento teatrale: scritto e diretto dai “Reception Rockets”

Ancora una volta, la nostra Early Years Unit ci stupisce, creando meravigliosi eventi e produzioni artistiche insieme alle loro insegnanti. L’ultima unità di inchiesta dei Reception Rockets, la classe dei “grandi” della scuola dell’infanzia di H-IS Treviso, riguardava i molti modi che abbiamo di esprimere noi stessi, “How we express ourselves”.

Come sempre, tutto è nato da una prima discussione con i bambini, dalla quale è nata l’idea di fare uno spettacolo teatrale! Ma cosa serve per fare uno spettacolo teatrale? E cosa vuol dire fare l’attore? «Vuol dire fare finta!» o «Vuol dire andare sul palco e dire delle parole». I bambini hanno poi proposto delle storie da mettere in scena, tra il Re Leone, la Bella Addormentata, Cars, Batman, Il Libro della Giungla e Frozen. Votando tutti insieme, hanno scelto di rappresentare Frozen.

I bambini non vedevano l’ora di andare sul palco e recitare il loro riadattamento di Frozen. Prima però, bisognava decidere i personaggi, scrivere le battute (lavoro accettato volentieri da l’insegnante Vicktorya), e, poiché tutte le bambine volevano fare Elsa o Anna, hanno deciso assieme chi avrebbe recitato in quale ruolo, proponendo con molta maturità di fare delle audizioni.

Una volta assegnati ai ruoli, sono stati i bambini stessi a pensare a cosa mettersi per il loro personaggio e a come modificare o cosa aggiungere ai vestiti che hanno scelto. Se necessario, hanno anche acconsentito a prestare dei vestiti ai loro compagni o si sono offerti di aiutare gli altri, interagendo molto tra di loro, lavorando in gruppo e aiutandosi a vicenda.

E poi, cosa serve ancora per fare uno spettacolo teatrale? Le scene! Un castello, nuvole per il cielo, gli alberi… Nel frattempo, iniziavano anche le prove. I bambini si sono comportati benissimo, ascoltano la loro insegnante e mettendoci tutto il loro impegno, proprio come se fossero dei veri attori. Oltre a recitare, i Reception Rockets hanno anche imparato a ballare, contando a ritmo di musica per ballare la coreografia tutti assieme.

L’esperienza è stata molto coinvolgente per i bambini, che hanno dimostrato di sapersi organizzare, di saper condividere le loro idee e di saper lavorare in gruppo, comunicando con gli altri compagni.

E quanta emozione davanti a mamma e papà!